Coenzima Q10

Recenti studi* (Cordero et. al) hanno mostrato come le persone affette dalla fibromialgia possono trarre beneficio dal integrazione con il Coenzima Q10.

Tra varie benefici si notano: miglioramento del riposo, miglioramento nei dolori articolari, una diminuzione delle incidenza e l’intensità delle emicranie ed un miglioramento di lucidità mentale.

Il Q10 Gold della Pharma Nord vanta più di 80 studi scientifici*, è stato registrato come farmaco in altri paesi europei (cardiologia) ed è il prodotto consigliato dalla Coenzyme Q10 Association per la sua biodisponibilità e stabilita.

In Italia il Q10 Gold viene utilizzato da varie medici che collaborano con Anfisc nel ambito della fibromialgia con buoni risultati.
(*Pharma Nord mette a disposizione studi su richiesta.)

Convenzione Q10 Anfisc

Pharma Nord ha deciso di riservare uno sconto particolare ai membri di Anfisc.

Per informazioni e ordini rivolgersi al n. 348/699.28.78 – leonilda57@yahoo.it

20% di sconto per l’acquisto di 3 scatole Q10 Gold (60 caps)
3 x 49,90 = 149,70 euro
Sconto del 20% = 119,80 euro
Trasporto con corriere Bartolini a carico della Pharma Nord

30 % per l’acquisto di 6 scatole o più di Q10 Gold (60 caps)
6 x 49,90 = 299,40 euro
Sconto del 30% = 209,60 euro
Trasporto con corriere Bartolini a carico della Pharma Nord

Pagamento con contrassegno oppure bonifico bancario anticipato.
Il costo del contrassegno è di 5 euro.
Per emettere fattura servono seguenti dati: l’indirizzo di consegna/fatturazione, codice fiscale.

Cosa è il coenzima Q10?

Scoperto nel 1957, Il coenzima Q10 (noto anche come Q10) è una sostanza simile alle vitamine, avendo un ruolo fondamentale nel metabolismo dell’energia a livello cellulare. Il Q10 sostiene attivamente la trasformazione di grassi, carboidrati, proteine ed alcol in ATP (adenosina trifosfato), la molecola che immagazzina l’energia in forma chimica. Quando una cellula necessita di energia, spacca una molecola di ATP rilasciando così l’energia intrappolata al suo interno. L’intero processo avviene all’interno delle cellule, in piccole strutture a forma di fagiolo chiamate mitocondri.

Le cellule muscolari sono particolarmente dipendenti dall’energia e per questo motivo contengono un numero sostanzialmente più elevato di mitocondri rispetto ad altri tipi di cellule. Il muscolo cardiaco è un ottimo esempio di tessuto caratterizzato da cellule con elevata densità mitocondriale, proprio perché quest’organo ha un elevato fabbisogno di energia.
Troviamo questa sostanza in vari tipi di alimenti, e anche nell’organismo, solamente che il fegato umano è in grado di sintetizzarlo in quantità limitate. Eppure, con l’età, il livello intracellulare di coenzima Q10 si riduce, il che in alcuni casi provoca un deficit misurabile di questa sostanza. I sintomi più comuni di tale deficit sono l’affaticamento e la mancanza di resistenza. Se il deficit è importante, possono comparire sintomi come la riduzione della funzione di pompa del cuore.

Q10 ed energia

L’organismo è costituito da miliardi di cellule, e ognuna di esse è una “centrale” indipendente che produce l’energia necessaria ad alimentare le varie funzioni dell’organismo stesso, come la contrazione muscolare, la respirazione, la riproduzione e la funzionalità immunitaria. Il metabolismo dell’energia avviene in alcune strutture denominate mitocondri. Questo metabolismo è costituito da un processo di ossidazione in tre fasi che funzionano come segue:

Fase 1: Lipidi, glucidi e proteine penetrano nei mitocondri

Fase 2: Il coenzima Q10 trasforma queste sostanze in una molecola denominata ATP (adenosina trifosfato), che è energia nella sua forma potenziale

Fase 3: Quando la cellula ha bisogno di generare energia, scompone l’ATP e libera l’energia.

Più sono alti i livelli di coenzima Q10, più le cellule possono produrre energia.

La scoperta del coenzima Q10 ci ha fornito l’opportunità unica di compensare l’inevitabile riduzione di energia correlata all’età. Somministrando un integratore di coenzima Q10 sotto forma di capsule, è effettivamente possibile stimolare in modo tangibile la produzione di un’energia in costante diminuzione, il che contribuisce in modo significativo a migliorare la qualità della vita.

Ne derivano:

  • più energia
  • meno affaticamento
  • una migliore funzionalità cardiaca
  • una migliore capacità lavorativa
  • un generale senso di benessere

Una sostanza molto sicura e facilmente assimilata

Gli studi hanno dimostrato che un’ assunzione di integratori di Q10 prolungata nel tempo non compromette la produzione endogena della sostanza da parte dell’organismo. La sicurezza del Q10 Gold è supportata da oltre 20 anni di ricerca e dall’esperienza del consumatore.

Varie sperimentazioni cliniche hanno dimostrato che la formulazione di Q10 disciolta in olio vegetale e contenuta in capsule in soft gel schermate contro la luce solare, utilizzata in Q10 Gold, è di qualità (in termini di assorbimento/biodisponibilità) superiore rispetto agli altri tipi di formulazione che sono attualmente disponibili sul mercato come le compresse, granuli, le fiale o la formulazione galenica.