Notizie


21-02-2017

ANFISC Onlus ha attivato una convenzione per i soci per l'acquisto a prezzi agevolati degli integratori NORMAST MPS e PELVILEN Dual Act.

08-11-2016

XXXI Conferenza Internazionale Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari

06-06-2016

Dal mese di marzo 2016 Anfisc ha attivato una nuova convenzione per le terapie HRV e Neurofeedback in Piemonte

27-04-2016

La Presidente dell'Associazione Nazionale Anfisc-Onlus è lieta di annunciare il 1° CONGRESSO  MEDICO-SCIENTIFICO ANFISC SULLA FIBROMIALGIA organizzato dal Direttore Prof. Enrico Polati della Terapia Antalgica dell'Ospedale Borgo Roma di Verona "MALE OSCURO, MALE DENTRO: IL DILEMMA FIBROMIALGIA", a Verona, 11 giugno 2016

10-05-2015

La Presidente dell'Anfisc Rosita Romor si candida alle Elezioni Regionali del Veneto




Romor Rosita, nata il 20/03/1965 e residente a Chies D'alpago (BL).

Lavoro presso l’ U.O di Pediatria dell’ Ospedale di Belluno come Coadiutore Amministrativo, madre di due figlie di 27 e 24 anni.

Nel 1982 inizia la mia conoscenza in campo sanitario, non per titolo di laurea, ma per esperienza personale. 

Ho vissuto in Germania per un periodo, lavorando presso il settore alberghiero. 

Nel 2003 ho iniziato ad interessarmi in modo particolare a tre Patologie non ancora conosciute e riconosciute ufficialmente in Italia: la Fibromialgia (Dolore Cronico), l’ Encefalomielite Mialgica (Stanchezza Cronica) e la Sensibilità Chimica Multipla, perciò nel 2007 ho Fondato l'Associazione Nazionale A.N.FI.S.C-onlus di cui sono Presidente, per potermene occupare.

 


Non ho mai fatto politica, ma in cambio ho già dato molto al mio Paese per il bene dei cittadini.

Sono entrata nel mondo delle Istituzioni fondando la suddetta Associazione per rappresentare queste Patologie fino a poco tempo fa’ sommerse da ingiusti pregiudizi e non riconosciute in Italia.

I cittadini che rappresento, erano considerati ammalati immaginari e pertanto abbandonati a sé stessi: stiamo parlando di Patologie che in Italia colpiscono il 7% della popolazione ( 3 milioni e mezzo ).

Il mio interesse a difesa di questi cittadini è nato in seguito alla personale esperienza di dolore vissuta.

 

Da sola e senza l’ aiuto delle Istituzioni, ma con grande forza di volontà, dedizione e amore verso il prossimo, ho creato a livello nazionale ed in Veneto le basi per dare voce alla sofferenza di questi ammalati, per ridare loro la dignità offesa e una qualità di vita migliore.

Dal nulla ho creato il Centro di Riferimento Nazionale A.N.FI.S.C presso l’ U.O. di Terapia Antalgica del Policlinico Universitario di Borgo Roma di Verona, dove si svolgerà un importante progetto scientifico ad alto livello Europeo ed Internazionale unico al mondo con una squadra di medici multi specialistici e multicentrici da me formata, che mi hanno dato fiducia credendo in me e nei miei progetti.

Con costanza e caparbietà ho donato al volontariato 12 anni delle mia vita, lavorando intensamente con molti sacrifici e rinunce.

Ad oggi però, posso affermare con soddisfazione di essere riuscita a raggiungere importanti traguardi, come da ultimo il riconoscimento delle Patologie in Veneto, ed a realizzare tutti i miei progetti: manca solo il riconoscimento delle Patologie a livello nazionale, per il quale sto lavorando, e l’ottenimento dei fondi che l’ attuale Governatore della nostra Regione si rifiuta di dare con grande coraggio, dopo aver dimostrato il SUO disinteresse istituzionale nei miei confronti e verso i cittadini ammalati, mancando nella tutela ed ignorando così i diritti dettati dalla nostra Costituzione.

Questi anni di lavoro, dunque, mi hanno permesso di conoscere realmente diverse schiere e figure politiche, ho compreso così chi e cosa fa la differenza in Politica per apportare il vero cambiamento al nostro Paese: questo mi ha condotta oggi a fare la mia scelta.

 

Potete trovare e verificare il lavoro che ho svolto in tutti questi anni, visitando il sito dell’ Associazione Nazionale A.N.FI.S.C-onlus www.anfisc.it

 

Il motivo che mi ha spinta ad entrare in Politica con la speranza di diventare Consigliere Regionale è dettato dalla volontà di realizzare altri progetti per migliorare la Sanità ed il Sistema Sanitario: spero di farcela grazie al Vostro aiuto.

 

La scelta di candidarmi al fianco di Flavio Tosi non è casuale.

Ho fondato l’ Associazione quando lui era Assessore alla Sanità, grazie a lui sono riuscita a sottoporre all’ attenzione della Regione le tematiche e problematiche relative alle Patologie; è stato il primo a credere in me e in quello che volevo realizzare.

Ci unisce la stessa sensibilità verso il prossimo e la grande voglia di FARE.

 

 

Da questa esperienza ho concluso di essere l’ esempio che il volere può diventare veramente realtà, quindi il mio motto per la vita per sempre sarà

 

.QUANDO IL VOLERE DIVENTA REALTA’…..